1.12  Modellazione sismica

<< Click to Display Table of Contents >>

Navigation:  1  Modellazione e Novità NTC 2018 >

1.12  Modellazione sismica

I criteri generali di progettazione delle strutture di fondazione in zona sismica sono esplicitati nel §7.2.1 delle NTC e di essi si è già fatto cenno nei precedenti paragrafi.

La resistenza limite di progetto del terreno allo stato limite ultimo per fondazioni superficiali, da inserire negli archivi dei vari elementi strutturali previsti per il generico modello in studio,  può essere preventivamente valutata mediante l'estensione delle procedure classiche al caso di azione sismica tenendo cioè conto dell'effetto dell'eccentricità e dell'inclinazione delle azioni in fondazione (§ 7.11.5.3.1 NTC). In pratica per la determinazione della portanza ultima del terreno possono essere utilizzate ancora le formule trinomie del tipo di quelle esemplificate nell'apposito programma di servizio o nei casi più complessi utilizzandi il Programma "Loadcap" della Geostru. Il carico limite di progetto da inserire negli archivi è ottenuto dividendo quello ultimo per il coefficiente parziale 2.3 [R3] sia nel caso di combinazioni non sismiche che sismiche. Nelle  NTC 2018 non è più obbligatorio considerare esplicitamente l'effetto delle azioni inerziali mediante l'introduzione dei coefficienti sismici Khi e Khk definiti dalle Istruzioni NTC 2008 (§ C7.11.5.3.1). Nel caso in cui se ne dovesse tenere conto le nuove norme concedono un coefficiente parziale ridotto a 1.8.

Nel caso dei plinti superficiali il programma calcola direttamente il valore del carico limite riferito all'intera impronta del plinto, riducendo l'area di impronta reagente in base all'eccentricità assegnata ad ogni combinazione SLU.

Per i pali di fondazione è necessario assegnare preventivamente (nell'archivio delle tipologie pali) il carico limite assiale di progetto (sia a compressione che a trazione), quello trasversale (calcolato ad es. con la teoria di Broms nell'apposito programma di servizio) ed inoltre gli spostamenti limite da non superare nelle combinazioni allo stato limite ultimo (cfr. § 7.11.5.3.2 NTC). Tali carichi limite vanno, pertanto, valutati separatamente con gli appositi programmi di servizio (compresi in programma) di cui ai § 4.4 e § 4.5 di questo manuale. Ma anche con specifici programmi specializzati com MP (Geostru).

 

 


Geostru Software © 2022