1.3  Pilastri e Bicchieri

<< Click to Display Table of Contents >>

Navigation:  1  Modellazione e Novità NTC 2018 >

1.3  Pilastri e Bicchieri

I pilastri non formano oggetto di calcolo delle armature da parte del programma ma la posizione del baricentro della loro sezione di attacco alle strutture di fondazione definisce univocamente la posizione dei principali nodi strutturali della fondazione stessa. I pilastri hanno sempre rigidezza nulla ed il loro nodo baricentrico rappresente il punto di applicazione dei carichi nodali assegnati nelle combinazioni nodali. In altre parole i nodi principali della struttura di fondazione devono essere assegnati in modo da coincidere con i baricentri delle sezioni dei pilastri e delle pareti che si innestano nelle fondazioni. E' necessario assegnare le dimensioni dei pilastri nel caso dei plinti (per valutare i momenti flettenti di progetto a filo dei pilastri stessi e per la verifica a punzonamento), e nel caso delle platee (per effettuare la verifica al punzonamento).

Il programma assegna automaticamente conci rigidi ai tratti estremi delle delle travi ricadenti all'interno della sagoma dei pilastri (cfr. 1.7.1). Questi conci rigidi possono essere modificati manualmente dall'utente deselezionando la casella 'Conci rigidi automatici' nella finestra dei Dati Generali.

Le sollecitazioni trasmesse dai pilastri ai nodi della fondazione vanno sempre riferite agli assi generali X,Y,Z della struttura (§ 1.1.1).

Nell'archivio pilastri è possibile definire pilastri rettangolari con bicchiere collegato alla struttura di fondazione (plinto, trave, platea). Il programma progetta le armature del bicchiere ed effettua le verifiche secondo le CNR10025.

 


Geostru Software © 2022