2.2.17 Archivio Sezioni Travi-Pali

<< Click to Display Table of Contents >>

Navigation:  2  Ambiente di lavoro > 2.2  Menu principali >

2.2.17 Archivio Sezioni Travi-Pali

         ARCHIVIO_SEZIONI_TRAVI

 

Alla prima apertura della finestra l'elenco delle sezioni, per default, contiene n. 3 sezioni che  possono essere modificate nel nome e nelle altre caratteristiche: la prima è una sezione rettangolare in elevazione di nome "40x60", la seconda (visualizzata in figura) una sezione a T rovescio  su suolo elastico, la terza è la sezione circolare di un palo. La finestra grafica superiore mostra una generica sezione di forma corrispondente a quella della sezione evidenziata in elenco con l'indicazione parametrica delle misure da assegnare e gli assi di posizionamento y',z' (cfr. § 1.7).  La finestra grafica inferiore mostra il grafico in scala della sezione evidenziata in elenco con l'indicazione degli assi locali y',z' di posizionamento e quelli principali d'inerzia. Nel caso si preveda per la sezione solo una sollecitazione retta, l'asse principale d'inerzia z resta sempre parallelo ai lati orizzontali della sezione e i dati geometrici della sezione (presenti nella casella sotto i grafici)  presentano sempre Jy=0 e Fi=0 (angolo degli assi principali con l'orizzontale). La condizione di flessione retta o deviata può essere impostata solo nella scheda dei Dati Travi (ultima colonna della griglia). Le travi appartenenti a piani rigidi o alle travi su suolo alla winkler possono essere sollecitate ed armate solo in flessione retta.  

Sotto la casella che contiere l'elenco delle sezioni è indicata la sezione corrente ai fini del successivo input delle travi col mouse ed il pulsante "Seleziona Sezione corrente" consente di definire come corrente la sezione che risulti evidenziata in elenco di modo che, quando si definiscono le travi col mouse, le sezioni in griglia vengono direttamente assegnate uguali a quella corrente selezionata. .

Una qualunque sezione è caratterizzata oltre che dal nome assegnato anche dai seguenti dati:

 

Tipo Conglomerato/Tipo acciaio: nelle corrispondenti caselle a discesa vanno selezionate la classe di conglomerato e di acciaio tra quelle presenti nell'archivio materiali (§ 2.2.16)

 

Forma sezione: nella casella a discesa dedicata sono previsti le seguenti tipologie di sezioni tra cui effettuare la selezione :

rettangolare

a T e T rovescio

rettangolare con flange uguali e disuguali (L,C,T,U,doppio T ecc.)

circolare

circolare per pali:  è richiesto un numero minimo di barre di armatura (non inferiore al minimo assoluto di 6)

tubolare in acciaio per pali e micropali

generica (per dati): non vengono assegnate le dimensioni ma vengono assegnate solo i dati statici (inerzie flettenti e torcenti, aree a taglio); il programma non effettua per queste sezioni alcun dimensionamento di armature  

 

Dimensioni Sezione

A seconda della forma della sezione vanno assegnate le dimensioni (in cm) necessarie alla definizione geometrica della sezione. Per tutte le forme di sezione previste ad eccezione di quelle per pali, è possibile assegnare un valore non nullo alla base di appoggio (Bapp.) sul terreno, alla costante di Winkler (kw), alla pressione limite di progetto del terreno (Pr.lim), allo spessore S del magrone di sottofondazione. In tal caso le travi che adotteranno tali sezioni (Bapp >0) saranno calcolate come travi elastiche su suolo alla Winkler. Per la valutazione del coefficiente di sottofondo si rimanda alle considerazioni svolte nel § 1.7.5 ed all'apposito programma di servizio (§ 4.6). Per le sezioni circolari per pali è altresì richiesto il numero minimo di barre longitudinali: oltre che per indicare un effettivo minimo questo dato può essere importante per incrementare il momento resistente e quindi il carico limite (Broms) di un palo soggetto a forza orizzontale sismica.  

 

Kwinkler

Per questo parametro vanno utilizzate le dimensioni N/cm³. Nel caso dei pali di fondazioni il Kwinkler è riferito allla superficie del palo considerata a contatto del terreno assunta pari al diametro del palo.    

 

Copriferro Sup./Inf (cm)

I copriferri da assegnare sono quelli misurati dal baricentro delle barre. Questo dato implicitamente deve tenere conto del copriferro minimo idoneo per l'elemento strutturale che si sta dimensionando e del diametro delle barre impiegato (vediopzioni armature) ed è quindi un dato di progetto che l'utente deve valutare in base alle disposizioni del § 4.1.6.1.3 delle NTC.

 

Origine assi locali z',y'

Per le sezioni che verranno assegnate alle  travi di un qualunque orizzontamento si consiglia di selezionare l'opzione di origine in P(quella cioè di un punto predefinito dell'estradosso della sezione); in tal modo la trave verrà disposta con l'estradosso coincidente con la quota del piano.

 

Opzione armatura a Torsione

Per ogni sezione può indicarsi se effettuare o meno il progetto e la verifica delle armature a torsione; è il caso di travi a graticcio in cui la sollecitazione di torsione risulti secondaria e nei Dati Generali si sia posta la rigidezza a torsione di calcolo pari o inferiore al 5% della rigidezza elastica.

 

 


Geostru Software © 2022